RIMEDI EPICONDILITE

Introduzione

 

Il gomito del tennista (epicondilite laterale) è un disturbo doloroso che colpisce non solo chi gioca a tennis, ma anche tutti coloro che fanno largo uso del braccio; si tratta di una forma di tendinite che provoca un caratteristico dolore all’esterno del gomito che, se non viene curato, può causare perdita di funzionalità e mobilità del braccio.

 

Spesso si verifica dopo un uso eccessivo di muscoli e tendini dell’avambraccio, vicino al giunto del gomito, a prescindere dal gesto sportivo che dà il nome al disturbo; in genere il paziente avverte fastidio e dolore:

sulla parte esterna dell’avambraccio superiore, appena sotto la curvatura del gomito,

  • quando si solleva o piega il braccio,
  • quando si stringono piccoli oggetti anche piccoli,
  • quando si effettua un movimento di torsione, come ad esempio girare una maniglia o svitare un vasetto.
  • Risulta anche difficile estendere completamente il braccio.

 

Le terapie non chirurgiche sono quasi sempre efficaci e si ricorre all’intervento solo come extrema ratio.

Cause

 

L’epicondilite è un infortunio dovuto a un uso eccessivo e protratto nel tempo del braccio, a seguito della ripetizione di specifici movimenti; l’esempio classico è il gesto atletico del tennis e di altri sport con la racchetta, ma il disturbo può colpire anche in altri ambiti sportivi e professionali, come ad esempio chi sta molto tempo con gli arti superiori fermi nella stessa posizione per altri motivi, come un dattilografo, un pianista o uno scrittore che usi la tastiera.

 

I tendini servono per estendere il polso e le dita, quindi se sono danneggiati e/o infiammati da microtraumatismi in conseguenza di movimenti ripetitivi sportivi o lavorativi si inizia ad avvertire il dolore durante l’utilizzo del polso, dolore che poi si estende al braccio e in alcuni casi anche alla mano.

 

Generalizzando, si verifica quindi in tutti i casi in cui muscoli e tendini dell’avambraccio sono tesi a causa di un’attività ripetitiva e/o faticosa; possono esserne colpiti sia sportivi allenati, che persone comuni alle prese con attività come la decorazione e il giardinaggio, quando non c’è l’abitudine al gesto.

 

Nonostante il nome di “gomito del tennista” e nonostante sia indubbio che la pratica di sport con la racchetta aumenti il rischio di sviluppare l’infiammazione (soprattutto ai primi allenamenti, se si gioca a lungo) si stima che solo il 5% dei soggetti che ne soffre si infortuni giocando.

 

Può infine essere innescata da traumi del gomito.

 

Uomini e donne sono colpiti in egual misura e l’età media di insorgenza è tra i 40 e i 60 anni.

Sintomi

 

I sintomi tipici dell’epicondilite comprendono:

 

dolore che si irradia dalla parte esterna del gomito fino all’avambraccio e al polso,

dolore quando si usa il polso,

debolezza dell’avambraccio,

dolore che peggiora nel corso di settimane o mesi,

dolore durante l’uso della mano per fare presa, come le strette di mano, e nei movimenti di torsione come girare una maniglia,

dolore durante l’estensione del braccio,

incapacità di tenere certi oggetti in mano, come ad esempio una penna.

L’entità del dolore è ampiamente variabile a seconda dei casi, da un leggero fastidio a quasi inabilità di movimento del braccio; in genere un utilizzo ripetuto del polso causa un peggioramento del dolore.

 

In alcuni pazienti il dolore può anche presentarsi quando il braccio è a riposo, oppure di notte.

 

Un episodio di epicondilite dura solitamente tra sei mesi e due anni, ma nella maggior parte dei casi si assiste a un completo recupero entro un anno circa.

Racchette da tennis Pro Kennex

 

Pro Kennex è riuscita nel tempo a ricavarsi uno spazio di rilievo tra gli appassionati di tennis, anche grazie alla sua attenzione per le sollecitazioni fisiche che le racchette da tennis provocano durante il loro utilizzo. Inventrice del “Kinetic System”, cioè della tecnologia che punta ad annullare le vibrazioni della racchetta, Pro Kennex è diventata un riferimento assoluto per chi soffre di epicondilite, cioè del disturbo noto come “gomito del tennista”, alleviandone così il disagio e consentendo di utilizzare i propri telai in sicurezza, senza controindicazioni.


SIAMO A VOSTRA DISPOSIZIONE PER OFFRIRVI UNA CONSULENZA AD HOC 

Contattateci

TEL: +39059237057

8

Via F. Prampolini, 120, 41124 Modena (MO)

TEL: +39 059 237057